NEWS LETTER N.7 MAGGIO 2011 Stampa

ECP (ESPON CONTACT POINT) ITALIA

NEWS LETTER N.7 MAGGIO 2011

Redatta da Barbara Martini

NEWS dall’ESPON Contact Point Italia

NEWS DA ESPON

  • ESPON Open Seminar
  • Coesionet Seminar
  • ESPON High Level Conference "Targeted Analyses for Stakeholders: Territorial Evidence in Practice"

PROGETTI ESPON

  • Rapporto Finale: PROGETTO METROBORDER
  • NUOVO PROGETTO: European Seas and Territorial Development, Opportunities and Risks (ESaTDOR)
  • INCEPTION REPORT: Territorial Performance Monitoring (TPM)
  • INCEPTION REPORT: ESPON and Territorial Impact Assessment (EaTIA)

NEWS DALL’ESPON CONTACT POINT ITALIA

Nei giorni 26 e 27 maggio si svolgerà a Roma, presso la Facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” - Via Columbia, 2 – la XV edizione delle Giornate della Geografia, dal titolo Geografie d’Italia e d’Europa. Nell’ambito delle Giornate alcune sessioni saranno dedicate al Programma ESPON 2013 con lo scopo di far conoscere, approfondire e discutere alcuni dei progetti, promossi dal e dedicati al tema della “capitalizzazione”, cioè all’incremento della conoscenza e dell’uso della ricerca scientifica, anche applicata.

La comunità dei Geografi può rappresentare, in questo senso, un target group utilizzatore privilegiato, insieme a chi (policy makers, practitioners, scientists e, in generale, i cultori di geografia), voglia perseguire un approccio comune nella elaborazione delle politiche territoriali, per assicurarne la rilevanza, l’efficacia e la sostenibilità.

Capitalizzazione, condivisione e partecipazione (Capitalisation, ownership and participation) sono, dunque, per l’UE un elemento centrale nella produzione della base di conoscenza scientifica, da utilizzare, in pratica, finalizzandola al perseguimento di politiche territoriali efficaci, nazionali e ‘regionali’, in linea con gli indirizzi europei.

Il programma delle giornate si può scaricare dal sito dell’ECP Italia www.ecpitalia.uniroma2.it

Descrizione sintetica dei contenuti delle SESSIONI

  • La sessione INTERSTRAT
    (National Engagement Strategies on Integrated Territorial Development Strategy - ITDS) è dedicata ad approfondire i contenuti di un progetto che si avvale di una partnership proveniente da 9 paesi dell’UE con differenziati capacità istituzionali, differenti approcci alle politiche territoriali, diversi linguaggi: Gran Bretagna Lead Partner, Polonia, Belgio, Bulgaria, Irlanda, Italia, Romania, Slovenia. Lo scopo del progetto è condividere strumenti, materiali e processi della pianificazione territoriale strategica che possano essere adattati alle specificità nazionali, garantendo, allo stesso tempo, comparabilità e trasferibilità fra i Paesi Partners nonché la condivisione transnazionale di pratiche di pianificazione strategica; rapporto con i practitioners della pianificazione, ‘strategie di impegno nazionali’, uso innovativo ed efficiente (anche in termini di costo) di piattaforme web, GIS e DATABASE, cooperazione e reti di cooperazione transnazionali.
  • La sessione CaDEC
    (Capitalisation and Dissemination of ESPON Concepts) è dedicata all’approfondimento di definizioni e contenuti dei concetti chiave della ricerca europea. La sessione si inquadra nelle attività di un progetto di partenariato trans-nazionale che coinvolge: Francia Lead Partner, Olanda, Spagna, Belgio, Romania, Slovacchia, Lituania, Bulgaria, Italia. Target Group, composti da 20 esperti appartenenti al mondo accademico e delle istituzioni, pubbliche e private, affiancano i ricercatori nazionali. I risultati del progetto di ricerca potranno essere di aiuto ai policy maker, practitioners e gli accademici che agiscono alle diverse scale istituzionali, nel delineare le azioni e le politiche di sviluppo territoriale per le regioni, le città ed i territori.
  • La sessione ESPON-TRAIN
    ha l’obiettivo di discutere il ruolo che la formazione in materia territoriale– in particolare quella geografico-economica - ha sulla preparazione delle attuali e future generazioni europee. La sessione si inquadra nelle attività di un progetto di partenariato trans-nazionale che coinvolge: Grecia Lead Partner, Italia, Slovenia, Bulgaria, Romania, Repubblica Ceca, Lituania, Estonia, Cipro e Malta. Il partenariato è costituito per una metà da Università e Istituti di Ricerca e per un’altra metà da istituti della Pubblica Amministrazione, in modo da sviluppare un prodotto formativo coerente con le esigenze sia del mondo accademico sia del mondo professionale e politico, in termini di risultati, metodologie e indirizzi di policy territoriale, utilizzando lo strumento dell’e-learning. In questa sessione ci si aspetta che policy maker, practitioner, studenti di Master e di PhD (concluso o in corso) discutano di conoscenze e strumenti da utilizzare nella logica preventiva del Territorial Impact Assessment (TIA), processo di valutazione europeo utile a sostenere le decisioni politiche a livello europeo, nazionale e regionale.

 

 

NEWS DA ESPON

ESPON OPEN SEMINAR

Nei giorni 21 e 22 giugno si svolgerà a Gödöllő, Ungheria, in corrispondenza del semestre europeo di Presidenza ungherese, l’Open Seminar dal titolo “Evidence and Knowledge Needs for the Territorial Agenda 2020 and the EU Cohesion Policy”.

Il seminario avrà come oggetto la discussione delle politiche di coesione che sono state fino ad ora realizzate e che dovranno essere intraprese in futuro. Inoltre, particolare attenzione verrà posta sulla Territorial Agenda 2020.

L’obiettivo del seminario è duplice. Da un lato si cercherà di sensibilizzare ulteriormente sia i policy makers che i pratictioners a formulare domande a cui il progetto ESPON dovrebbe rispondere, cercare di sottolineare ulteriormente l’utilità ed il contributo del Programma attraverso l’uso di esempi concreti.

La partecipazione è gratutita e può essere realizzata attraverso la complilazione di un modulo on line disponibile sul sito www.espon.eu. È possibile registrarsi fino al 20 maggio.

COESIONET - Research Network on Cohesion and Territories in Europe- un nuovo network entrato a far parte del Programma ESPON, organizza, il 30 maggio a Parigi (CERI, Salle de Conférences, 56 rue Jacob, 75006 Paris dalle ore 9.00 alle ore 17.00) ha organizzato un seminario dal titolo: il futuro della coesione territoriale in Europa.

Durante il seminario saranno approfonditi i seguenti temi:

 

  • Logica e definizione di Regioni seguendo il
  • place-based approach;
  • Il tema della coesione territoriale secondo un approccio integrato sulla base delle politiche di coesione europee;
  • Gli indicatori della coesione territoriale europea.

 

Il seminario prevede la partecipazione di Fabrizio Barca (Direttore Generale del ministero dell’Economia e Advisor della Commissione Europea) e di Philip McCann (Special Adviser di Johannes Hahn, Commissione Europea).

Per partecipare è necessario mandare una mail al seguente indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. entro e non oltre il 20 maggio.

Il seminario si svolgerà in inglese senza traduzione.

I risultati del lavoro seminariale svolto da Science Po. Verranno pubblicati a fine maggio sul sito http://www.sciencespo.fr/coesionet.

ESPON High Level Conference "Targeted Analyses for Stakeholders: Territorial Evidence in Practice"
Brussels, 11 Maggio 2011

Il Programma ESPON ha organizzato, una High Level Conference dal titolo: "Targeted Analyses for Stakeholders: Territorial Evidence in Practice", con l’obiettivo di creare un momento di condivisione delle esperienze acquisite attraverso i progetti di Target Analysis.

Alla Conferenza hanno partecipato policy makers che ricoprono un ruolo chiave in materia di coesione e di sviluppo territoriale. In particolare sono stati presenti Johannes Hahn, commissario europeo per le politiche regionali e Claude Wiseler, ministro lussemburghese dello sviluppo sostenibile e delle infrastrutture .

PROGETTI ESPON

Rapporto Finale: PROGETTO METROBORDER

È stato pubblicato il rapporto finale del progetto METROBORDER – Cross-Border Polycentric Metropolitan Regions- il cui leader partner è l’Università del Lussemburgo.

Il progetto ha focalizzato l’attenzione sulle regioni di confine che spesso si trovano nella posizione di avere delle potenzialità in termini di sviluppo ma difficoltà nell’esprimerle poiché i confini costituiscono delle barriere allo sviluppo policentrico e metropolitano della regione stessa.

L’importanza di queste aree appare spesso sottostimata sia dal punto di vista delle opportunità di sviluppo che dal punto di vista del valore aggiunto che esse possono produrre.

L’obiettivo del progetto è quello di prendere in considerazione le “aree di confine” ed esaminarle dal punto di vista dello sviluppo policentrico delle stesse al fine di individuare criteri potenziali e pratiche di governance che siano in grado di proporre strategie di sviluppo.

Nell’ambito del progetto, inoltre, sono stati esaminati due casi pilota: la regione di Upper Rhine e la Greater Region.

NUOVO PROGETTO: European Seas and Territorial Development, Opportunities and Risks (ESaTDOR)

Un nuovo progetto ESPON, ESaTDOR, , è stato avviato ed ha come Leader Partner l’Università di Leverpool. Il progetto prende le mosse dall’idea che il mare sia un importante elemento sotto il profilo delle scelte di policy sia a livello nazionale che a livello europeo.

L’analisi del mare e dei territori costieri sta assumendo una importanza crescente sia dal punto di vista economico sia dal punto di vista ambientale.

L’obiettivo del lavoro è quello di sostituire gli attuali approcci al management del mare, molto frammentati, con metodi che siano più uniformi e che rispondano ad esigenze europee. A questo proposito la Commissione Europea ha presentato un rapporto denominato Blue Book on an Integrated Maritime Policy (IMP) in cui il rispetto delle differenze e delle peculiarità, sia in termini di potenzialità che di opportunità di sviluppo, appare determinante.

 

INCEPTION REPORT: Territorial Performance Monitoring (TPM)

È stato pubblicato l’inception report del progetto TPM - Territorial Performance Monitoring- il cui leader partner è la Free University of Brussels (BE).

Lo sviluppo dei territori a livello regionale sta divenendo un argomento sempre più importante per divenire competitivi e vincere le sfide a livello mondiale. Il progetto si propone di focalizzare l’attenzione sulle risposte che le diverse regioni possono dare per vincere queste sfide analizzando le conseguenze in termini di cambiamenti climatici, offerta energetica, sviluppo demografico e globalizzazione.

L’obiettivo è quello di studiare come gli argomenti evidenziati impattino a livello regionale. Inoltre si ritiene importante la condivisione di best practices e di esperienze che rafforzino le conoscenze del territorio.

 

INCEPTION REPORT: ESPON and Territorial Impact Assessment (EaTIA)

É stato pubblicato l’inception report del progetto EaTIA - ESPON and Territorial Impact Assessment il cui Leader Partner è l’Università di Liverpool, School of Environmental Sciences (UK).

Il progetto si basa sull’idea che le politiche e le direttive europee, una volta tradotte ed implementate in politiche nazionali o regionali, abbiano un grande impatto sullo sviluppo dei territori. Per questo motivo gli stati membri dell’Unione e la Commissione Europea hanno sempre dimostrato un certo interesse per la Territorial Impact Assessment (TIA).

Il progetto mira a testare l’utilizzo, dal punto di vista pratico, degli attuali metodi di TIA con l’obiettivo di fornire possibili indicazioni per l’implementazione del metodo sia a livello nazionale che sub-nazionale.

_____________________________________

L’ECP Italia può essere contattato: telefonicamente ai numeri

+39 06 72595936 - 5918

via mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. attivo per ricevere messaggi da tutti coloro che vorranno notizie e segnalazioni aggiuntive di interesse del Programma.